Home Page  >   indice aggiornamenti   > museo  > proverbi                                        sei su www.librizziacolori.eu

 

Proverbi illustrati

 

nespolo giapponese

Unni viditi nespuli cianciti. Chistu č l'ultimu fruttu da stati.

Se vedete nespole piangete. Questo č l'ultimo frutto dell'estate.

(ricordato dalla sig.ra Maria Giovenco e riferito specificatamente al nespolo comune - Mespilus germanica, nella foto, e non al nespolo giapponese come giustamente ci fa rilevare dalla Toscana un cortese visitatore del sito, il prof. Mariano Fresta, che gestisce l'interessante sito http://www.marianofresta.altervista.org)

 

sorbe

Con il tempo e con la paglia maturano le sorbe.

(bisogna dare tempo al tempo; di tutto si viene a capo con la pazienza; lo stesso proverbio č riferito al nespolo comune: sono frutti che, dopo la raccolta, bisogna far maturare, appunto sulla paglia)

 

nella foto a sinistra: sorbe

 

 

Far ridere le panche.

Dire scipitaggini che non fan ridere nessuno.

 

Scaldare le panche.

Stare in ozio, andare a scuola e non imparare o, anche, partecipare a un organo elettivo e non far nulla.

una panchina di via roma

 

infiorscenze di giunco

Cāliti juncu cca passa a china

 

(Che puō fare il giunco di fronte alle straripanti, turbinose acque di un fiume in piena? Si piega ma non si spezza: dopo la tempesta si solleverā.  Attenti, tirannelli da quattro soldi...)

giunco giunco con infiorescenze