Home Page  >  amici   >   indice racconti   >   A mia madre                                                                                    sei su www.librizziacolori.eu

 

 

 

 Alla madre, di Angelo Calabrese

 

 A mia madre

Quando impetuosi

mi assalgono i ricordi di te,

mamma mai conosciuta ma sognata,

mi piace immaginarti

correre ansiosa

dietro le mille cose

che la vita impone

e quasi annientarti

in piena dedizione a me,

figlio tuo solo.

Vorrei dimenticare l’immagine di te,

inchiodata al tuo letto di dolore.

Vienimi in sogno, mamma,

dimmi che ormai non soffri più,

dimmi che il volto di Dio

illumina la tua vita.

E fa’ che un giorno

io possa tornare a te

per stare insieme in eterno!

la mamma di Angelo

la mamma di Angelo, Maria Catena Giovenco, morì di parto 

 

angelo

Madre dolcissima

Canta oggi il mio cuore

perché tu, mamma diletta,

sei qui con me

e avvolgi la mia anima

nella splendida gioia

del tuo amore.

Io  spero che tu,

madre dolcissima,

possa essere sempre con me

per guidarmi docile

lungo i sentieri della vita.

E  che il vento non disperda

la speranza che tu semini

oggi nel cuore mio.